Risultati del test: “siete gelosi?”

Ciao ragazzi e ragazze ecco la soluzione del testche abbiamo messo un paio di settimane fa:

Per chi ha raggiunto un totale che va:

  • Da 10 a 15: la gelosia non è un vostro problema, sembrate anzi piuttosto indifferenti. Dovreste chiedervi come mai l’attrazione verso il partner non è più quella di una volta: il vostro rapporto evidentemente si trascina ormai in modo piuttosto stanco. Vedete, perciò, ridargli un po’ di smalto!

 

  • Da 16 a 25 punti: avete un rapporto del tutto equilibrato con la gelosia. Siete gelosi al punto giusto, senza mai diventare invadenti od ossessivi.

 

  • Da 26 a 30 punti: siete un vero e proprio Otello! Soprattutto dimostrare di non avere la minima fiducia nel partner se non gli permettete di dedicarsi a qualcosa senza che voi siate presenti. Come spiegheremo meglio nei prossimi articoli il problema è più vostro che del partner: dovete imparare a stimarvi di più!

 

Se il vostro risultato rientra nel primo o nel terzo profilo TRANQUILLI nelle prossime settimane parleremo meglio di entrambi questi aspetti! Per chi invece si trova nel range dai 16 ai 25… COMPLIMENTI: la gelosia non è un vostro problema.

E poi ci sarà chi di voi che invece non sa proprio che pesci prendere con questa gelosia che ormai sembra aver preso il sopravvento… per voi è giunto il momento di chiedere aiuto ad uno dei nostri coach per aiutarvi a diventare persone LIBERE e SERENE!

 

Un’ azione o un comportamento che fanno la differenza se c’è una crisi di coppia

Nella tua relazione di coppia, capita spesso di vivere momenti di crisi di coppia legati a problemi come il verificarsi di un tradimento. Spesso ti sarà capitato di essere nei panni della persona tradita o della persona che tradisce e di non essere capace di riprendere in mano la situazione per poter recuperare il tuo rapporto. Delle volte avrai vissuto l’esperienza in cui hai provato a fare qualcosa, ad agire in un certo modo, ma i risultati non sono stati quelli che speravi. Ci sono determinati comportamenti o azioni che in una situazione delicata come quella di un tradimento, possono essere dannosi se la tua intenzione è quella di ritrovare armonia ed equilibrio all’interno della tua coppia. Si tratta di comportamenti che spesso vengono messi in atto in modo spontaneo ed istintivo ma possono portarti a far peggiorare una situazione già difficile.

Allora ci sono una serie di comportamenti ed azioni che possono fare davvero la differenza se hai problemi nella coppia legati al tradimento, se la tua intenzione è di voler salvare la tua relazione e riportare equilibrio nella tua coppia.

  • Evita insulti ed ironia: Se ti capita che il tuo partner ti sta comunicando di voler prendere del tempo per riflettere sulla vostra relazione dopo una comunicazione di tradimento, evita qualsiasi approccio con insulti o minacce, in quanto questo modo di agire rafforzerebbe la sua convinzione di aver preso la decisone giusta. Chiediti se tu stesso saresti capace di ascoltare una persona che ti sta insultando e ti sta parlando con un tono ironico. Impara a metterti nei panni dell’altro in ogni situazione e per te sarà più semplice davvero comprendere chi hai accanto e riuscire ad ottenere una efficace comunicazione.
  • Ammetti le tue colpe: E’ importante riconoscere sempre le proprie responsabilità, perché una relazione di coppia è un legame che si costruisce in due e come tale va protetto e difeso sempre e comunque soprattutto in un momento di crisi di coppia. Riconoscere le tue colpe è un passo prezioso perché ti mette nella condizione di ammettere con te stesso a che punto sei, quanto sei disposto a mettere in gioco te stesso per poter ricominciare a vivere la tua relazione come davvero vuoi che sia.
  • Evita di fare la spia: Un’altra azione pericolosa che potrebbe danneggiare la tua relazione di coppia, è assumere un atteggiamento investigativo e di forte controllo verso il tuo partner che sta vivendo una situazione di smarrimento. La persona che hai accanto, seppur ha fatto qualcosa che ti ha fatto dispiacere, sta vivendo un momento di confusione e il sentirsi sotto controllo di certo non lo aiuta a rimanere lì accanto a te se questo è quello che vuoi davvero. Impara a marcare il tuo territorio con tatto e delicatezza.

Allora che dici sei pronto per iniziare a mettere in pratica questi piccoli e semplici passi? Sei pronto a sperimentare queste azioni che possono davvero fare la differenza nella tua relazione di coppia? Puoi provare da queste semplici azioni e vedere quali sono i risultati che ottieni e sono sicura che riuscirai davvero a mettere te stesso nella condizione di poter essere felice e soddisfatta per aver riportato gioia nel tuo rapporto.

INFEDELTA’…TRADIMENTO…Problemi Nella Coppia…O NO?????

No,amiche e amici di ProblemiNellaCoppia.com  non siamo impazziti…vogliamo solo sottorpovi un PUNTO DI VISTA un po’ DIVERSO dal solito e magari, perchè no?, aprire una discussione sull’argomento anche sul nostro gruppo Facebook (per unirti, se ancora non sei membro CLICCA QUI!).

 L’infedeltà, la trasgressione possono aiutare l’eros sopito in una coppia???

Secondo esperti (psicologi della coppia e sessuologi), ebbene, la risposta è SI’…ad alcune condizioni e in determinate cisrcostanze!!!!

Se, ad esempio, è un episodio singolo vissuto come evasione dalla routine quotidiana, che ti fa scoprire alcune parti di te che non conoscevi; o ancora se riesce a far esprimere alcuni tuoi desideri insoddisfatti e che PER QUESTO, riesce anche a permetterti di rivalutare il potenziale seduttivo del tuo (o della tua) partner abituale e tornando da lui (o lei) riuscire a rivivere e far rivivere al partner le nuove sensazioni provate.

 E’ tuttavia un CAMPO MINATO, perchè l’infedeltà – ammoniscono sempre gli stessi esperti – contiene in sé TRAPPOLE e INSIDIE da cui è difficile uscire, se la si carica di significati CHE NON HA!

Ad esempio c’è il rischio di assumere l’infedeltà e il tradimento come comportamento ABITUALE, che inevitabilmente mina dapprima la vita sessuale della coppia, e poi, una volta scoperto, la fiducia e la stima reciproci dei due partner creando una ROTTURA.

Chi tradisce per gratificare il proprio piacere, infatti, è spinto non tanto dalle emozioni o da un momento di stanchezza o crisi nella coppia abituale, ma dal puro desiderio di conquista…che in quanto tale non sarà mai soddisfatto.

 Tuttavia, pur creando uno strappo che NON é affatto facile da ricucire (e infatti non sempre ci si riesce), ci sono situazioni in cui l’infedeltà fa emergere in chi ha subito il tradimento la voglia, il desiderio di riconquista…

La parola a voi!

Cosa ne pensate????

PROBLEMI NELLA COPPIA: I 3 ERRORI PRICIPALI CHE TRASFORMANO UNA DISCUSSIONE IN UN LITIGIO!

Discutere, scambiarsi punti di vista, comunicare sensazioni e anche delusioni e frustrazioni all’interno di una coppia è davvero inevitabile!

Quello che però puoi imparare ad evitare è commettere alcuni errori tipici che trasformano la discussione in un litigio sterile e inutile!

 

Sterile, perché il frutto di un litigio è sempre un periodo di silenzio e allontanamento dal partner.

Inutile, perché se c’era un problema da risolvere, senz’altro è rimasto lì irrisolto, pronto a ripresentarsi alla prima occasione!

 

1 errore: Voler “vincere” il confronto a tutti i costi…come se la discussione fosse un “campo di battaglia”; se sei tu il primo (o la prima!) che si mette in atteggiamento di sfida e combattimento…certo l’altro (o l’altra) non potrà fare altro che difendersi e attaccare a sua volta…chi vincerà? Nessuno dei due, ma certo ti porterai le “ferite” per un bel po’!

 

2 errore: Arrivare alla discussione con la convinzione che la TUA soluzione è l’UNICA per i vostri problemi…questo non ti permetterà di metterti in una condizione di ascolto del punto di vista e delle opinioni del tuo lui o della tua lei ed anzi ti creerà un pregiudizio nei confronti di qualsiasi cosa potrà dire l’altro.

 

3 errore: cominciare una discussione in un “brutto momento” , per esempio alla fine di una giornata di lavoro, quando sia tu che lui siete stanchi…oppure davanti ad altre persone…o ancora al mattino, prima di uscire di casa quando magari andate entrambi di fretta e c’è pochissimo tempo…; in tutti questi casi come in altri simili, non daresti alla discussione il giusto peso e sono tutte situazioni in cui è facile che ti innervosisca, che fraintenda le parole del tuo compagno (o della tua compagna), che finisca col dire parole offensive…

PIGRIZIA O EGOISMO? …SCOPRI IL PERCHè VI SIETE LASCIATI PRIMA DI RINCONTRARE IL TUO LUI O LA TUA LEI!

Cosa è successo davvero al cuore della vostra coppia? Hai mai VERAMENTE voluto conoscere il tuo/la tua partner o piuttosto ti sei accontentata/o di restare innamorato DELL’IDEA di lui/lei che
avevi creato nella tua mente?

Ora vi siete lasciati…non importa chi ha lasciato chi, ora TU sai che rivuoi indietro la tua vita, la tua relazione…MA nei veramente certo?

Una cosa è sicura: dalla persona che ami (e lei date, certamente!) ti sei aspettato moltissimo, anzi, tutto: PASSIONE, SICUREZZA, COMPRESIONE, CONDIVISIONE.

E questo in una prima fase dell’innamoramento ci può stare, perchè il tutto è esaltato dall’entusiasmo del nuovo sentimento…MA…POI, in ogni storia, anche la più bella, anche la più romantica devi fare i conti con la realtà, se vuoi che la relazioni duri!

Ciò significa che non è possibile mantenere uno stato di “esaltazione” permanente, ma che devi rimboccarti le maniche, altrimenti i DUE NEMICI per eccellenza della relazione prendono facilmente il sopravvento:

  • EGOISMO, ovvero a un certo punto, quando finisce il momento dell’entusiasmo, vuoi restare “tranquillo”, mettere in tasca le tue poche certezze e non metterti in discussione…e se disposto a barattare la vitalità e la passione per la tua personale sicurezza…

  • PIGRIZIA, ovvero a un certo punto preferisci mettere a tacere la “vocina  interiore” che ti farebbe fare domande, andare in profondità delle questioni, affrontare discussioni con l’altro/a.

Egoismo e Pigrizia,dunque, annientano il coraggio di costruire con passione una storia tutti i giorni, di
compiere in maniera attiva e consapevole la scelta di restare accanto al partner quotidianamente.

Ora rifletti: quanto hai combattuto egoismo e pigrizia, per tenerti la tua lei che è andata via? O il tuo lui che ti ha lasciato??? E dunque: riprendi in mano con coraggio la TUA vita, metti al centro la volontà di ascolto dell’altro…solo superando egoismo e pigrizia preparerai la strada all’incontro con l’altro!