//Incolla il seguente codice all interno del tag del tuo sito // //(*Nota..Se questo codice e gia inserito nell header,non incollarlo nuovamente!) powered by www.importexplosion.com //

Come sedurre il tuo uomo

percorso di seduzione per donne sito

Come sedurre la tua Donna

percorso di seduzione per donne sito Percorso

Immaginazione iperattiva:il pensiero tossico che dà problemi nella coppia

Posted on 10/14/2009 at 7:03:46 PM

L’Immaginazione Iperattiva è una tipologia di Pensiero Tossico di cui può essere preda più facilmente chi ha un carattere particolarmente ansioso e insicuro o la persona che tende a voler tenere tutto sotto controllo…anche la vita del proprio partner, imprevisti compresi!

Ricordate quando abbiamo parlato delle Conclusioni Catastrofiche? Quello dell’Immaginazione Iperattiva può sembrare un problema simile, ma c’è un’iportante differenza.

In quel caso uno dei due membri della relazione tendeva ad esagerare in maniera negativa le conseguenze a DETERMINATE AZIONI dell’altro (un tipico esempio in quel caso era: “Se continui a comportarti così, finiremo per lasciarci!”); cioè, è vero che le conseguenze erano solo immaginate ed esagerate, ma partivano da una constatazione concreta di difficoltà (nel caso dell’esempio, c’era un comportamento riconosciuto come nocivo per la relazione) e inoltre, anche se errata, c’era comunque una forma di comunicazione.

In questo nuovo aspetto del Pensiero Tossico, invece, ci troviamo di fronte ad un esclusivo lavorìo della mente: cioè la persona vittima dell’Immaginazione Iperattiva, nell’ansia di tenere tutto sotto controllo ottiene al contrario di venire “controllata” dai suoi stessi DUBBI, che da quel momento in poi lo guidano nella creazione di veri e propri “FILM”.

Ad esempio, può capitare all’interno di una coppia che uno dei due stia passando un momento difficile (a causa del lavoro o di un incidente o di un problema di salute…) e quindi sia più taciturno del solito; la tipica reazione della persona insicura e preda dell’Immaginazione Iperattiva è, anziché chiedere spiegazioni e mettersi all’ascolto dell’altro o comunque a sua disposizione, cominciare a DARSI una serie di risposte, corredate da giustificazioni “logiche” (tipo: “di solito se uno non parla ha qualcosa da nascondere…ecco mi vuole lasciare e non sa come dirmelo!”).

In questo caso è assente ogni forma di comunicazione ed anzi, ogni reazione, ogni gesto dell’altro viene letto come “segnale” di conferma dei propri sospetti immaginati, con l’unico risultato che si alza sempre più il muro del silenzio, dell’ostilità e dell’equivoco, mentre ci si allontana da quelle caratteristiche che rendono una relazione di coppia unica, speciale e felice: stima, complicità, sincerità, accoglienza dell’altro.

Posted on Wednesday, October 14th, 2009 at 7:03 pm In Problemi coppia | Comments RSS

Leave a Reply

..........................................................................................Sito di proprieta' di Re.Hope di Colafato Pierpaolo, Partita Iva 04440070656 ProblemiNellaCoppia.com