Riconoscere i nemici del desiderio per risolvere i problemi di coppia nell’intimità.

Da quanto tempo non facciamo l’amore?” o “Sento che non mi desideri più come un tempo…” sono frasi che, non crediamo di andare molto lontano dalla realtà, affermando che almeno una volta durante la tua storia d’amore ti è capitato di dire o pensare o di sentirti dire dal tuo compagno o dalla tua lei!

Segnale di crisi? Correre ai ripari?

Beh, come al solito, prima di tutto niente panico!

Sappi che ci sono situazioni piuttosto comuni che possono provocare momenti di stanchezza o far diminuire l’attrazione sessuale verso il tuo partner…l’importante è riconoscerle e muovere i giusti passi per superarle!

Ma quali sono allora questi nemici del desiderio?

Da quello che ci raccontano le coppie con cui entriamo in contatto, possiamo suggerirtene alcuni, che sono poi i più comuni:

  1. Lo stress da lavoro: ti sembrerà banale, ma la stanchezza e lo stress causati da ritmi di lavoro pesanti o, peggio, dall’insoddisfazione professionale, ti impediscono di mettere a fuoco i bisogni dell’altro, finendo per trascuralo o trascurarla…è molto importante imparare a dedicare al lavoro il giusto tempo e sapersi prendere anche adeguate pause durante la settimana e in generale durante l’anno lavorativo…anche non programmate o non canoniche (diverse ad esempio dalle classiche “ferie estive”)

  2. La cattiva cura di se: inutile nascondersi dietro ad un dito, come si dice, e dietro alla frase “se davvero mi ama, mi accetta come sono”…sì, ma se rispetto a quando vi siete conosciuti ed innamorati sei ingrassata 15 chili, ti vesti sempre in tuta e sei di pessimo umore…non puoi proprio biasimarlo per quelle occhiatine verso chi, alla tua stessa età (e magari con il tuo stesso numero di figli) è in forma, piacente e curata!
  3. L’eccessivo attaccamento ai figli: diventare madre o padre, non significa affatto CANCELLARE con un colpo di spugna la relazione che fino a quel momento hai avuto con il tuo compagno o la tua compagna…voi continuate ad essere amici, amanti, complici, compagni di vita oltrechè genitori; se questa empasse può essere tollerabile nei primissimi mesi di vita di un bebè, tuttavia presto dovrai provvedere a ristabilire il giusto equilibrio e la giusta DIFFERENZA nei rapporti con il figlio e con il partner!!!
  4. Le disfunzioni sessuali: è chiaro che in presenza di una qualche disfunzione sia maschile (come eiaculazione precoce o impotenza) che femminile (vaginismo o anorgasmia), è molto importante il dialogo aperto e sereno e soprattutto la tranquillità e la possibilità di chiedere l’aiuto e l’intervento di esperti, che possano evitare crisi profonde nella relazione.

L’attrazione e il desiderio sessuale è vero che sono impulsi mentali, ma si alimentano attraverso la percezione e la soddisfazione dei nostri sensi, ovvero di qualcosa di molto fisico: è bene allora alimentarli nel giusto modo per avere una vita sessuale più longeva e soddisfacente possibile!

1 thought on “Riconoscere i nemici del desiderio per risolvere i problemi di coppia nell’intimità.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *